Tipologie e qualità di Antiche mele piemontesi in provincia di Cuneo e Torino.

Antiche mele piemontesi

Grigia di Torriana
  • Frutto di pezzatura media. La buccia è ruvida con una rugginosità preponderante, da cui deriva il suo nome. La polpa è di colore bianco crema, di tipo fondente e dal sapore dolce acidulo. Il sapore è ottimo se consumata cruda, ma le sue caratteristiche vengono esaltate dalla cottura al forno. Fa parte del marchio Antiche Mele Piemontesi.
Runsè
  • Frutto di media pezzatura. La buccia è liscia con colore di fondo giallo-verde e sovraccolore rosso brillante o rosso vinoso. La polpa è succosa, di colore bianco crema e di sapore acidulo molto aromatico. Il termine runsè significa cespuglio di rovi. È possibile che i primi coltivatori di questa pianta abbiano associato il suo modo di vegetare, piuttosto disordinato, a quello di un roveto. Fa parte del marchio Antiche Mele Piemontesi.
Magnana
  • Frutto di media pezzatura. La buccia è ruvida di colore di fondo verde e sovraccolore rosso o rosso vinoso. La polpa è fondente di colore bianco-verde e di sapore dolce acidulo. Questa varietà è coltivata in Piemonte dalla fine dell'800 e prende il nome dalla località dove è stata ritrovata originariamente. Fa parte del marchio Antiche Mele Piemontesi.